Waberer’s aumenta i ricavi del 17,8% nel 2017

La società ungherese di autotrasporto chiude un altro anno in forte crescita sia del fatturato, sia dei profitti, e annuncia nuove acquisizioni per quest'anno.

Il 9 marzo 2018, Waberer's International ha diffuso i risultati del 2017, che mostrano ricavi per 674,4 milioni di euro (+17,8% rispetto al 2016), con un utile netto di 21,4 milioni (+57,5%). Aumenta anche la flotta media, che è passata dai 3549 camion del 2016 ai 3978 camion dello scorso anno. In una nota, la società afferma che "Waberer's chiude il 2017 con una prestazione molto positiva, al di sopra delle aspettative, dimostrando il successo nell'implementazione della sua strategia. Per quanto riguarda i piani futuri, la società rimane concentrata sul consolidamento della sua posizione nella regione dell'Europa Centro-Orientale attraverso ulteriori acquisizioni".
Nel 2017, la società ungherese ha acquisito e integrato l'azienda di autotrasporto polacca Link, che ha portato veicoli e fatturato. "I nostri tassi di crescita anno su anno nel quarto trimestre sono stati particolarmente positivi grazie alla combinazione di eccellenti prestazioni organiche e alla soddisfacente integrazione di Link", spiega Ferenc Lajkó, Ceo di Waberer's. "L'aumento dei ricavi ha superato il 20%, mentre la crescita dell'Ebitda si è avvicinata al 50%, con un risultato finale ancora maggiore dei tassi di crescita. Grazie alle nostre esclusive procedure di monitoraggio e formazione, il consumo di carburante è diminuito di oltre il 4%, e i motori dei nostri camion, ottimizzati e perfezionati, hanno consentito di risparmiare su gran parte dei nostri costi".
Lajkó ha anche illustrato le linee per il prossimo sviluppo: "Ci affideremo a soluzioni tecnologiche per migliorare ulteriormente la nostra efficienza operativa, tra cui la digitalizzazione e un migliore utilizzo dei dati che è un obiettivo centrale per il 2018. Abbiamo in programma di espandere ulteriormente la nostra base di clienti altamente diversificata puntando ai settori dell'automotive e dell'e-commerce. Nel segmento regionale, restiamo concentrati sul consolidamento della nostra posizione nella regione attraverso ulteriori acquisizioni a valore aggiunto. Mi aspetto che il Gruppo possa raggiungere almeno un tasso di crescita annuale simile a quello del 2017 e credo fermamente nel nostro piano di crescita".

(fonte trasportoeuropa.it)

I commenti sono chiusi